Michele Bontempi - Ristoratore Vincente l Nuovi Format Ristorativi

Contattaci   +39 320.7165172
Home     Nuovi Format       Revisione Concept      Servizi        Team        Chef       Ricerca HR       Partners
Vai ai contenuti
Elenco Chef
.
Chef
Michele Bontempi
Osteria Gourmet La Dispensa
San Felice del Benaco (BS)

Nato “solo di passaggio” a Manerbio e cresciuto nella magica cornice di San Felice del Benaco, Michele scopre presto il suo destino. Agli albori della sua adolescenza arriva infatti il “big-bang” che gli stravolge in positivo la carriera: “Avevo 13 anni quando mio padre arrivò a casa e disse che era sua intenzione aprire un ristorante. E’ stato quello il crocevia della mia esistenza, ciò che mi ha fatto scoprire subito il mio amore viscerale per la cucina”. Papà Roberto non prende affatto le cose come un gioco. Il progetto “La Dispensa” parte subito forte, e Michele, ammaliato dai sapori, passa gli anni del liceo classico a sviluppare il senso del gusto, ad apprendere le capacità commerciali del genitore e a farne sbocciare altre estremamente personali, sempre al passo con i tempi e orientate alla scoperta.
La cucina gli indica la luna e lui quella guarda, mai il dito. Lui si definisce “un po’ egocentrico e molto competitivo”. “Ho sempre voluto dimostrare cosa valessi e che potevo fare tutto al meglio, senza risparmiarmi mai”. Michele termina il liceo classico a Salò sapendo già quale sarà la sua strada. Nessuna laurea umanistica o libera professione nel suo futuro, giacché nel cuore pulsano il concetto di ricerca legata al cibo, il desiderio di viaggiare ed essere pioniere, la voglia di cogliere il nettare delle esperienze enogastronomiche e condensarle tutte nel ristorante di famiglia.
Anche per sostenere economicamente la sua maniacale sete d’esplorazione si avvicina al mondo della fotografia e della comunicazione nell’ambito della ristorazione: “Mi sono reso conto che tantissimi ristoratori hanno prodotti eccezionali da proporre, ma che non sanno come comunicarli alla clientela e questo, vista l’epoca in cui viviamo, nella quale si può comunicare in migliaia di modi differenti ed efficaci, è una lacuna che non ci si può permettere. Così si muore”.
Un bisogno esistente e che Michele impara a soddisfare con fotografie suggestive, circondandosi di collaboratori esperti di grafica e linguaggi moderni. “Diventare fotografo e consulente mi ha permesso di rendere sostenibile la mia attività di ricerca. Se oggi posso permettermi il lusso di provare ristoranti straordinari e stellati, studiare ogni giorno nuovi sapori e profumi, lo devo ai miei lavori e al tempo che investo in essi”.
Pochi fronzoli, testa bassa e dritti alla meta, insomma. “Se non avessi fatto il ristoratore cosa avrei fatto?”. Amo troppo ciò che faccio”.
"Viviamo in un Paese dalle risorse gastronomiche eccezionali e vorrei che le persone mangiassero meno, ma più consapevoli, sia a casa, sia al ristorante”.
Dunque tradizione ed esplorazione all’insegna della totale qualità, sembrano questi i due comandamenti che illuminano La Dispensa ogni giorno, e a puntare il faro sui due temi cardinali è lo stesso Michele: “Esistono due tipi di ristoratori. I viaggiatori e quelli che si limitano a produrre cibo. Io di indole ho sempre fatto parte del primo gruppo. Ci sono cibi e tecniche straordinarie da apprendere ogni giorno, da sperimentare e adottare. La cucina che più mi ha colpito è stata quella vietnamita, in cui gusti e profumi contrastanti si abbinano in modo magico”.
Una confessione che spiazza, ma che fa capire cosa ribolle nel cuore di questo giovane ristoratore-imprenditore. Michele riserva grande attenzione alla carne e al vino naturale, sempre nell’ottica di un consumo consapevole e responsabile: “E’ vero, mangiare troppa carne fa generalmente male. Ma se lo si fa con misura, ingurgitando un prodotto sano, allevato come si deve, fa bene. Il problema è che ormai siamo tutti più “ignoranti" e travolti da un vortice di consumo smodato di cibo. Mangiamo insalata senza nemmeno sapere da dove arriva, dove è stata coltivata, convinti che ci faccia bene. E questa cosa mi spaventa”.
Ecco dunque che Michele, con un immaginario zaino da esploratore in spalla, viaggia ogni giorno. Alla ricerca di produttori rari e lontani anni luce dai ritmi industriali, di allevamenti e produzioni sostenibili e rispettose, di fornitori che oggi protegge con uno scudo di affettuosa gelosia: “Li tengo per me, e ne parlo solo con poche, fidatissime persone. Voglio che ciò che propongo qui alla Dispensa sia unico. E ormai è assodato che chi viene a San Felice per pasteggiare alla Dispensa, lo faccia con l’intento di assaggiare qualcosa che abbia caratteristiche non comuni”.




CONTACT US


Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento senza impegno,
non esitare a contattarci!
+39 320.7165172

info@ristoratorevincente.it

Created Giovanni Archetti
Brescia ( Bs ) Via Rose di Sotto 4 - Commercial Office
Brescia ( Bs ) Via Rose di Sotto 4
Commercial Office
Torna ai contenuti